Archivi tag: Outside

Oh brothers, there ye art!

O’Death live @Cargo. Photo©ChiaraMeattelli 

Lo sapevo che gli O’Death non mi avrebbero delusa: Outside, nuovo e terzo album, è un ritorno glorioso. Non che siano spariti dalle scene a lungo, giusto un paio d’anni ma  piuttosto intensi e pieni di incertezze su cosa il futuro gli avrebbe riservato. Sto parlando della malattia di David Rogers-Berry, batterista e fondatore della band, al quale hanno diagnosticato un tumore al braccio durante il tour di Broken Hymns Limbs And Skin. Le cure sono andate nel migliore dei modi (e di ogni previsione) ed oggi David è in piena forma: “Picchio ancora pesante sulla batteria ma sto più attento, ho più controllo“. Per festeggiare si è anche comprato una concert bass drum: avete presente quelle batterie-autotreni utilizzate nelle orchestre per simulare il suono dei cannoni? “In un modo o nell’altro è presente in tutto l’album” mi spiega. Eppure Outside è il loro disco meno aggressivo e più accessibile: la batteria ha più dinamiche, la voce di Greg Jamie ha più colori, il violino di Bob Pycior è acustico (non più elettrico) e stratificato in arrangiamenti orchestrali. Jesse Newman ci mette sempre del suo con riff di basso ispirati al suo amato heavy metal mentre Gabe Darling continua ad esplorare banjo e ukulele come se non fossero esistiti prima: “la chitarra non mi  interessa, ci hanno già fatto di tutto…“.

I nuovi brani dal vivo già spaccano. Stavolta la ricetta è diversa dagli altri due album: non hanno inciso l’energia live ma si sono concentrati solo sul suono, a servizio della singola canzone. Il risultato sono undici pezzi cupi ma al tempo stesso upbeat, con atmosfere inquietanti alla Tom Waits, armonium spompati, liriche avvincenti, melodie intriganti e un crossover di generi selvaggio. Folk, rock, punk, rootsy, americana, birillo ma soprattutto barallo. Chissenefrega delle definizioni: gli O’Death sono tra le band più originali del momento. E non c’è modo che riesca togliere questo disco dallo stereo.

Qui sotto il video del primo singolo, Bugs. Intervista e photoshoot presto sul Busca…

Annunci

16 commenti

Archiviato in Uncategorized