Archivi tag: george harrison

40 Anni di Abbey Road

_CHI01958 Agosto 1969, 11,30am: I Beatles attraversano le strisce pedonali davanti agli Abbey Road Studios e scrivono la storia.

8 Agosto 2009, 11,30am: Un branco di pellegrini disorganizzati si aggirano per Abbey Road armati di videocamere e macchine fotografiche; alcuni hanno modificato il piagiama preferito per farlo somigliare a una divisa di Sgt. Pepper.

Il raduno-anniversario dalla copertina più emulata del West è organizzato da Tony Bramwell, all’epoca tour manager dei Beatles. Il solo dei presenti quella mattina di 40 anni fa, ad essere ancora vivo, oltre, ovviamente, Sor Macca e Ringo. Grande protagonista: il bus 139, destinazione Waterloo, che ha occupato lo storico passaggio pedonale più a lungo di tutti. I fans hanno dovuto sfruttare lo spazio rimasto, alla meglio. Uno dei personaggi più intervistati dalla stampa, è un turista tedesco, con indosso una strabiliante maglietta “John, Paul, George, Ringo” e in mano un incredibile album di Abbey Road. Un vinile: né autografato né nulla. Al tizio con la maglietta “The Dark Side of the Moon”, invece, non l’ha intervistato nessuno. Molti cantavano, altri suonavano. Un Paul McCartney gonfiabile. Una replica (replica), della Rolls Royce psichedelica di John Lennon. Il muro degli Abbey road studios straboccante di firme. E una folla sterminata di gente dall’Essex, Surrey e ogni altro angolo di mondo.

Morale: Molto meglio andarci in un qualsiasi altro giorno. Almeno si riesce pure ad attraversarle quelle strisce. (La webcam fissa sulla via lo testimonia).

_CHI0192_CHI0221pellegrinishirts
PS Sono arrivata con 10 minuti di ritardo (ero all’opening della mostra di David Byrne alla Roundhouse di cui parlerò dopo) dunque ho perso la foto dell’attraversamento. Poco male, è stato uno spettacolo orrendo: il “George” qui sopra era in un angolo delle strisce, accanto al bus 139 e gli altri 3 pseudo-beatles-pigiamati e la folla di gente a un centimetro. 

All images are ©Chiara Meattelli 2009. 

Annunci

6 commenti

Archiviato in Uncategorized

All You Need is Bletz

 

john3

Ecco John, dietro le quinte del film “Magical Mystery Tour”. In un’altra immagine lo si vede passare davanti a una schiera di comparse in bikini infreddolite. Un freddo relativo visto che in Inghilterra le ragazze subiscono un training intensivo, sin da piccole, per imparare a girare ignude anche quando fuori sono -10 gradi. Anyway, troverete queste e molte altre immagini inedite dei Beatles alla fantastica mostra fotografica al Movieum museum, qui a Londra, fino al 12 luglio. 

Ci sono ritratti splendidi di tutti e quattro ma è sempre Lennon a svelare il suo lato più umano e reale. Lo vedi assorto nel suo mondo così distante, più che parallelo ma mai fingere. In un’immagine è seduto sul treno, guarda fuori dal finestrino, oltre il paesaggio e tiene appoggiata sulle gambe una Pentax, semi-pro. Non sapevo che in Giappone avesse comprato decine di macchine fotografiche e di quanto fosse concentrato su questa passione, tanto da dire: “I don’t mind talking to the camera, It’s people that throw me!” Come lo capisco.

Non vorrei ripetermi, ergo questo è il link per la recensione e galleria fotografica che ho scritto per Panorama.it. Comunque è incredibile, chi l’avrebbe mai detto che sarebbe stato possibile vedere ancora una collezione così vasta di immagini inedite dei Bletz? Ma sì i Bletz: John Lelo, Paul McCartley, Roy Roger… (non sono fumata, solo allibita dalle risposte alle domande di cultura generale nella casa del Grande Fratello)

 

 

12 commenti

Archiviato in Uncategorized