Adam Green a Camden, Italì

E’ sempre una gioia vedere Adam Green dal vivo, ovvero il più grande antidepressivo umano in circolazione. Da accanita fan dei Moldy Peachers ho avuto modo di vederlo tante volte negli ultimi 10 anni tra Londra e New York e venerdì scorso, nella sua versione acustica, accompagnato dalla “pesca marcia” Toby Goodshank al Dingwalls di Camden Town, era in splendida forma. Né ubriaco, né troppo fumato, semplicemente perfetto. Ha infilato una canzone dopo l’altra, da grandi classici come Friends o’Mine, Jessica Simpson, No Legs e Dance With Me alle più recenti Here I am, Buddy Bradley e Minor Love. Si è anche esibito nelle sue folli, esilaranti danze cantando con una delle sue migliori voci di sempre.

Ora, va bene che Camden è da sempre un territorio molto italiano e che negli ultimi due anni ci sono più italiani a Londra che in Italia ma qualcuno sa spiegarmi perché al concerto di Adam Green, mentre lui si congeda con The Prince’s Bed a cappella, debba sentirmi urlare nell’orecchio “Còdio Eliaaaa” con una veemenza terrificante? Cosa spinge un essere umano, di qualsiasi nazionalità s’intende, a pensare che il delicato momento off-mike di una performance acustica sia quello perfetto per gridare una bestemmia all’amico che si trova dall’altra parte della sala? Qualcuno sa poi spiegarmi cosa spinge una ragazza (mi spiace ma era italiana anche lei) a “cantare” sopra ogni parola di ogni canzone pur non conoscendo mezza parola di ogni singola canzone? Immaginate l’effetto terrificante di una che prova a fare una dettagliata eco a un testo sconosciuto, a tutto volume? Ovviamente mi stava a fianco. Di cosa si tratta, di mera stupidità o maleducazione?

Fine sfogo. Tempo di far partire un album di Adam Green e ricominciare a sorridere! La mia recensione dello show la troverete invece su Buscadero del prossimo mese.

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Adam Green a Camden, Italì

  1. ricciaspinosa

    Ma non lo sapevi che gli italiani devono sempre distinguersi all’estero e … anche fuori dell’estero!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...