The Naked Afternoon Tea

L’effetto è quello di un termosifone che ti cade addosso dal 5 piano. Si chiama epifania: un libro, un disco, un incontro. Senti bussare alla testa, apri la porta e ritrovi il cervello allungato ed allargato in direzioni fino allora sconosciute. The Naked Lunch, di William S. Burroughs, è uno di quei libri-termosifone. La storia di Yony Leyser, regista del fantastico documentario William Burroughs: A Man Within, lo testimonia. Dopo aver letto il libro, Leyser, allora studente di 19 anni, crea un opera d’arte che offende gli uffici amministrativi della scuola, si scrive una finta lettera di espulsione, sbotta e se ne va a Lawrence nel Kansas (dove moriva Burroughs nel 1997 ). Quando dici ribellarsi al sistema. Adoro queste storie. Ho conosciuto Yony all’Afternoon tea del London Film festival, così chiamano le interviste informali con i registi mentre si beve tè e trangugiano panetti di burro camuffati da dolcetti. Il documentario sarà presentato in Italia al Gender Bender Festival di Bologna l’1 novembre e questo è link all’articolo-rencensione uscito ieri sul Secolo XIX.

SUNDAY CUT-UP by CM

Cos’è il senso di morale? Nasconde i tuoi veri desideri, vorresti  quasi fermare le lancette, tornare bambino o quasi. Sembra sciocco ma le pareti non hanno nulla di prevedibile tanto meno la felicità nascosta nel timbro di una voce, in un miagolio. Si è imparato a guardare il mondo, a cambiare ogni cosa nel giro di pochi significati. Strano pensare al vivere. La realtà piove addosso, non distinguo quale sia la vera bastonata sui denti. Si guarda la bara, polverizzati o mangiati dalla percezione di una perla nascosta nel processo di eliminazione. Quando l’uomo spreca la mattina, è in realtà un appiglio con cui va indietro, in viaggi incensurati. Ricordo che non esisteva nulla dentro l’utero di mia madre, s’intuiva il midollo e poco altro. Basta un soffio per il futuro. Lì dentro non un gatto, non una revolverata in divenire. Ho ricordi d’istanti affrontati ad occhi incerti, quando non conoscevo la decina o ventina di estati rimaste e davo importanza a gesti facendo scorrere ogni dubbio conservato con la pace nel cuore. Ora non resta che crescere ancora ed inciampare nelle stesse mura con violenza; poco cambia. Lo spirito impara a proteggersi dentro ogni ostrica avariata. Ci si regge in piedi con gli errori che si fanno. Poi ti svegli, è tramonto e capisci.

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

3 risposte a “The Naked Afternoon Tea

  1. non ho capito nulla… mi piace!😀

  2. Impara a guardare e allora sì che vedrai tutte le carte – Guarda attraverso il corpo umano che la casa distribuisce all’ingresso – Cosa vedi? – E’ composto da sottilissimi fogli trasparenti con scritta l’azione dalla nascita alla morte – Scritta sulla “macchina da scrivere morbida” prima della nascita – con incluso un freddo mazzo di carte.

    burroughs

  3. maurizio

    ora sono molto più confuso! e non mi sono ancora svegliato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...