Grrrrrr (inderman, 2)

(Diretto da John Hillcoat, regista di The Road, la cui soundtrack era firmata da Cave & Ellis)

La risposta è no: nessun altro oltre Cave e compagni riuscirebbe a cavarsela (anzi, mi viene proprio da dire get away che rende più l’idea) con un video del genere. Ma che roba è? E perché mi piace tanto, sono fulminata anche io come loro? O forse è perché ho le orecchie piene del nuovo Grinderman 2: mi piace, sì, mi piace da matti in questi giorni di follia licantropa. Ma devo ammettere che non è un disco-rivelazione e si regge su idee largamente sfruttate da chi conosce bene il mestiere. Dopotutto è un lavoro improvvisato, sono quattro matti professionisti (l’alter ego primoridale, rozzo e in scala ridotta dei Bad Seeds) rinchiusi in una stanza per cinque giorni a scazzeggiare, “fucking around”, come mi ha confessato il temibile Nick. Ieri ho sbobinato l’intervista, è molto peggio di quanto ricordassi e di quanto abbia scritto sul post qui sotto. La vedrete sul Busca di ottobre ed è vietata ai minori di 21 anni. Intanto potete leggere quella del caro amico e collega Leonardo, per l’Espresso, o meglio la versione non editata che ha postato sul suo blog.

Heathen Child è uno dei pezzi forte, nulla di nuovo per Grinderman, d’accordo, ma è bello poter fare affidamento su quel sound dal tiro violento e arrapante. Meglio ancora è When My Baby Comes, She Comes con l’esplosione orgiastica di suoni che apre il brano dopo tre minuti, portandolo in un iperspazio psichedelico-rock inesplorato. E quella genialata di melodia che tiene insieme le due parti: è stato Warren Ellis ad inventarla e a dirla tutta, è sempre l’elettricità di quel folle barbutone ad illuminare questi brani. “He is all over the place!” dice Cave e ha ragione. Ellis è l’energia minacciosa che scorre attraverso la più quieta What I Know e la scossa che percorre da cima a fondo Bellringer Blues, forse il pezzo migliore dell’intero album, spaziale. Ci sono anche le perle scandite in Kitchenette: “I keep hanging around your kitchenette/ And I’m gonna get a pot to cook you in/ I stick my fingers in your biscuit jar/ And crush all your gingerbread men” con la batteria Jim Sclavunos che inaspettatamente attacca il chorus rallentando il tempo per dargli un groove convulso e irresistibile. Evil è frenetica, impaziente; Cave la recita come un melodramma greco dalla più invitante angoscia: sai che ti darà insonnia per le prossime tre notti ma non puoi fare a meno di ascoltarla. E chi altri potrebbe farti venirei brividi usando parole come “cucinotto” (Kitchenette) ?!  Son parole che dovrebbero essere bandite dal dizionario rock. In teoria. Poi guardiamo il video qui sopra e tutto torna.

Nono vedo l’ora di sentire i nuovi brani dal vivo il primo ottobre a Hammersmith, soprattutto dopo quello che Cave mi ha detto riguardo i movimenti del suo corpo e dei nervi durante i concerti. Se invece andate a vederli a Roma il 7 ottobre, salutatemi la mamma di Sclavunos, sarà presente e sarà anche la sua prima volta in Italia. E ditemi che faccia farà quando minacceranno di infilare le dite nella sua giara di biscotti e romperle tutti i gingerbread men…

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

3 risposte a “Grrrrrr (inderman, 2)

  1. Generale Lee

    ….la prima volta che ho visto questo video sono scoppiato a ridere di brutto perchè lo trovo molto divertente, ma anche inquietante e naturalmente trash allo stesso tempo: …….certo che se fosse di un altro artista magari avrei detto che è solo una putt*****!!!…..
    ……e attendo con ansia l’intervista VM!

  2. sono preoccupato, non riesco a capire se mi piace!

    Sta comunque in streaming per intero qui, per gli umani che non hanno i promo 2 anni prima che la band entra in studio

    http://www.myspace.com/grinderman/music/albums/grinderman-2-16550680

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...