Neverending Natalie Merchant

All’arte non si mette fretta. Oddio… l’arte starnutata si può anche affrettare ma quella di Natalie Merchant no. Lei se ti concede un’intervista vuole parlarti per almeno 50 minuti e se canta dal vivo non intende farlo per meno di due ore e mezza. A dirla tutta, l’altra sera all’Hammersmith Apollo, ho avuto l’impressione che sarebbe rimasta sul palco per altre dieci ore se solo avesse potuto. “Per questo non volevo suonassero alcuna musica prima dello spettacolo, così che il pubblico potesse parlare tra di loro il più possibile” mi dice all’aftershow, come chi conosce bene la propria prolessitudine ma non può farci nulla a riguardo.

I nuovi brani dello splendido Leave Your Sleep li ha arrangiati con solo due chitarre e un violoncello ma è la sua voce lo strumento più importante: pulita, evocativa e dannatamente sensuale, anche se canta di gelato al pastrami. Ho appena recensito lo show per il Busca del prossimo mese, qui non mi dilungo oltre ma se non l’avete già fatto vi invito ad ascoltare questo doppio album. Insieme ad una delle voci più sexy del West (e 130 musicisti di raccapricciante bravura) passerete attraverso ogni sound immaginabile: è una sorta di passeggiata dentro un’enciclopedia musicale. Più o meno insomma, per il punk-rock credo dovremo aspettare ancora qualche anno, quando la figlia, invece che filastrocche, le chiederà di cantare i Ramones.

6 commenti

Archiviato in Uncategorized

6 risposte a “Neverending Natalie Merchant

  1. la sua voce è quasi tutto, il resto lo fa l’enciclopedia musicale in due tomi a cui accenni. Spero torni anche in Italia, quando venne a Milano nel 2001 me la trovai allo stesso ristorante, la costrinsi a riporre la forchetta….. fu molto gentile. E spero arrivi presto anche quel John Grant che da voi atterra l’8….

  2. su questo post ero già d’accordo a priori, figuriamoci a posteriori. E poi il doppio cd col booklet che ti spiega tutto ma proprio tutto é una delizia per davvero.
    Mi leggerò sul Buscadero l’intervista.
    Ciao Chiara e grazie,

    F.

  3. Gran bel disco, uno di quelli che ho più ascoltato nell’ultimo mese.

  4. Disco fantastico! Una delle cose più belle degli ultimi anni e la sua voce è strepitosa! Grazie Sally. F.

  5. Prego Fab, era per te🙂

    Ciao Fausto, benvenuto! L’intervista a Natalina mi pare fosse uscita in febbraio? o marzo? non ricordo, ma era una bella intervista, grande donna! Sul prossimo Busca ci sarà la rece del concerto, ciao

    Lucien e Maurizio: sapevo che ne andavate ghiotti anche voi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...