Human Prozac

Circa due anni fa inauguravo questo blog con un post su Adam Green. Non l’avevo scelto a caso: l’intera discografia – 6 album – dell’ex Moldy Peaches è scolpita nel mio cranio con ogni testo e singola nota. Ho una passione totale per questo newyorkese di 28 anni, perché quello che fa lui, musicalmente parlando, non lo fa nessuno e ogni volta che pubblica un nuovo cd sento le farfalle alla milza. Minor Love è uscito in America lo scorso mese e qui in UK a gennaio. Ho già scritto una recensione del concerto qui a Londra sul Rolling Stone blog, mi ripeterò solo dicendo che è un album più intimista, pur sempre cazzone ma frutto di un cuore infranto dopo il divorzio con la moglie (che in una canzone lui chiama Goblin mentre io definirei una Succubus).

Minor Love non ha i cori gospel o le melodie asimmetriche e dissonanti del precedente Sixes & Sevens, ciononostante contiene le sue piccole perle. Come The Boss Inside – qui sotto potete apprezzarne il fantastico low-fi video – e altre melodie alla Bacarach che solo Adam può inventarsi e recitare con quel caldo timbro da tenore.

Ne parlo ancora perché stasera 26 febbraio suonerà al Covo di Bologna e sabato 27 al Magnolia di Milano: ANDATE. Lo troverete ubriaco, molesto e se sarete ragazze carine nelle prime file, vi salterà persino addosso per baciarvi. Perdonatelo, sta soffrendo ma se vi avvicinerete al suo mondo fatto di suoni e parole impossibili, i momenti di malumore nella vostra vita avranno i secondi contati. Qui sopra il video di Buddy Bradley: fatevi un giretto con lui per le strade di New York City (s’intravede anche l’entrata di Central Park West, davanti casa di John Lennon) e godetevi in anteprima i suoi balletti esilaranti (e i volti spaesati dei passanti). Vedrete poi che tra due anni o meno, quando il cuoricino di Adam sarà guarito e uscirà un nuovo album, lui saprà ancora stupirci. Le mie orecchie non aspettano altro.

4 commenti

Archiviato in Uncategorized

4 risposte a “Human Prozac

  1. bella canzone. mi piace. me lo sto perdendo, a qualche chilomentro da casa mia. ma d’altro canto di questi tempi perdo quasi tutto

  2. Diciamo che suscita interesse.
    Non proprio amore a prima vista eh….ma interesse sicuramente sì. Non è convenzionale e segue traiettorie musicali originali.

  3. dal vivo e’ uno degli spettacoli piu’ divertenti che abbia mai visto, e non ne ho visti 3 o 4.

  4. Ammetto di essere proprio in fissa con Adam Green da diversi anni ormai… mi piace anche molto agli esordi super lof-fi. Per me è uno dei pochi concerti in cui divento fan al 100% does it make sense?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...