Eels: è di nuovo la fine!

E’  uscito oggi il nuovo End Times, a soli 7 mesi di distanza da Hombre Lobo. Mi piace da matti e posso dirlo senza dubbio alcuno dal momento che l’ho ascoltato quasi ogni giorno per un mese. Credo fosse destinato ad uscire prima di Hombre Lobo e che quando Eels si è accorto di avere una barba troppo bella per essere tagliata, l’abbia accantonato per qualche tempo. Me l’ha detto lui: “Le canzoni che stavo scrivendo stonavano con la barba e dal momento che non volevo tagliarla ho scritto un album diverso!” La risposta alla vostra domanda è ancora “no”: Eels non ha osato nulla di nuovo dalle rivelazioni di Bliking Lights.

Da lupo mannaro innamorato, solo e arrapato, si trasforma in un uomo che ha appena perso la sua donna. Cambia molto? Direi di no, solo che End Times è ancora più intriso di splendida tristezza e di suoni downbeat. La fine è vicina e Mark Everett appare sul disegno in copertina come sarà – o crede di diventare – tra una ventina d’anni: barba e capelli lunghi e bianchi, cappellino da baseball e look trasandato.

Taciturno e riservato, chiuso dentro la casa di Los Feliz – a cui stavolta dedica anche una canzone – Mr E parla solo ed esclusivamente attraverso la sua musica. “Lei si è chiusa di nuovo in bagno/ dunque sono andato a pisciare in giardino” canta in Line in The Dirt, splendida ballata al piano. Nei 29 secondi di Apple Tree, Eels più che parlare in un microfono sembra confessarsi dall’analista. Racconta di una distesa sterminata di alberi – probabilmente meli – e il suo sguardo che si poggia su uno in particolare, tondo e piccolo: “And that’s how I felt” sussura nel finale. Gone Man è un pezzo upbeat rockabilly ma non fatevi illusioni perché anche lì continua a ripetere che “lei lo amava ma adesso è tutto finito“. In I Need a Mother, canta con un tono così disperato e sincero che non posso fare a meno di pensare a Mother di John Lennon, forse perché insieme avevamo parlato di come l’ex Beatle l’abbia ispirato ad aprirsi completamente nella sua musica. E’ un pezzo da brivido e mi ha fatto pensare che forse MrE non ha nemmeno perso l’amore, inteso come un amore in particolare, ma la speranza: non ci crede più, ha bisogno della mamma.

Nowadays ha una progressione di accordi molto simile a  Ordinary Man di Hombre Lobo ma in più c’è l’armonica e una frase illuminante, detta all’amico  in studio, prima che inizi la traccia: “C’è qualcosa che non va, non capisco“. Mr E non ha scritto solo un gran bel album ma anche la perfetta colonna sonora per i miliardi di broken hearted sparsi per il mondo, migliaia di migliaia, come quegli alberi di melo. Chiuso nella Mansions Of Los Feliz, uscirebbe pure ma non vede quale sarebbe il motivo. E così rimane in compagnia di quel Little Bird che vola nella veranda di casa ricordandogli di quanto – dear God –  gli manchi quella ragazza.

22 commenti

Archiviato in Uncategorized

22 risposte a “Eels: è di nuovo la fine!

  1. ancora un grandissimo disco. poi qui Mr. E mi tocca da vicino con quella I Need a Mother che penso ti sia arrivata nel modo migliore, visto come ne scrivi. Un album sulla fine, per fortuna non delle loro canzoni.

  2. Assolutamente d’accordo!🙂

  3. hai 8.98 mie sterline sulla tua coscienza, ora.

  4. ciao maurizio e Lou, sapevo che eravate due E-lovers😉

    Valerio: ehehhe non temo nulla! Vai vai! al più ti offro un paio di guinness alla prossima gig. Credo che quest’album ti si attaccherà all’anima, maneggia con cautela.

  5. Su Mr E non so se sono obiettivo. Per me sta lassù con i grandi di sempre. L’accostamento al mio amato Lennon è azzeccatissimo, i passi che calca Mr E sono gli stessi del mio caro occhialuto beatle.
    End times e Hombre Lobo insieme sarebbero stati un doppio album da brividi.

  6. Life

    Finalmente due belle notizie: Midlake e Eels. Figo figo figo. Ora aspetto che mi passa per Milano, Mr Barba intendo.

  7. si’ spero di ri-vederli presto dal vivo … mi mancano !

  8. Myriam

    ..oops mi sono accorta di avere postato un comment nel blog dell’anno scorso..

    en passant, per chi fosse interessato ci sono ancora biglietti per i Pavement al Brixton Academy a Londra – Lunedi 10 Maggio.
    11/12/13 e’ gia sold out
    Peace, Myriam

  9. grazie della segnalazion Myriam, sono imperdibili!

    Benvenuto Ciocco, sappi che ho letto 4 volte il tuo nome come “ciccio” quando ho capito che era ciocco sono scoppiata a ridere!! comunque Eels è solo Mark non sono una band, cioè è un one man band😉

    mr montag: d’accordissimo con quel che dici! anche per me sta lassù.

    Life: sto indagando spero faccia qualche data presto anche se a lui è difficile stanarlo da Silver Lake!

  10. Vada per la Guinnes…

    fotografarlo dal mixer mi sono rifiutato, ma il photopass degli Eels e’ anni luce avanti a qualunque altro mi abbiano mai dato… in fondo a questo post…

    http://liveon35mm.wordpress.com/2008/04/04/eels/

    (ma si possono mettere le foto nei commenti?)

  11. Emiliano

    Grazie per l’ennesimo bellissimo post.

    Mia mamma mi ha appena avvisato che ieri è arrivato il pacco contenente cd, vinile e maglietta..ho deciso che prendero’ un’ora di permesso per andare a casa e scartare con foga il pacco (peggio dei bambini il giorno di Natale).

    God bless E.

  12. @Valerio: funny post! Non ci posso credere che hai venduto il photo pass su ebay, come hai potuto, un capolavoro del genere! Non è sempre impossibile fotografarlo, dipende in quale venue suona. Anche durante il nostro shoot comunque lui era gentile ma era un tronco-sfinge davanti all’obiettivo. Credo ci sia un modo per mettere le foto ma non so qual è…

    @emiliano: grazie! apprezzo che per Eels la gente compri ancora “sta zuppa” come la chiama Fab, roba d’altri tempi, proprio come MrE!

  13. ovviamente non e’ una foto da fotografi come voi altri ..ma da ameteur con macchina usa e getta ma un pezzettino d’archivio. Eh eh anch’hio ero sicura che nel 1997 erano una band..ma sono andata adesso a guardare la bio e avevo tutto sbagliato…uh !
    Eels - Magazzini Generali - Milano - 22/04/97

  14. perdono per gli errori di grammatica del precedente post, ooops appena notati..azzzzzzzz e non so come fare a cancellare…come si fa?

  15. ho appena visto che vai a vedere THE IRREPRENSIBLES
    (14th Feb, Queen Elizabeth Hall, London)..oh quanto t’invidio..damn damn..il 14 non ci sono…ufffffffff..dannato lavoro….. Dici che sfonderanno?

  16. Ciao Myriam, allora ti suggerisco l’autobiografia di Eels: uno dei libri più belli, toccanti e divertenti che abbia mai letto. Dopo capirai anche ogni singola riga dei suoi testi.. MrE ha scritto la sua vita in canzoni.

    Per gli Irrepressibles peccato non ci sei, a quello potevo invitarti e renderti il favore dei Dirty Tree nella stesa venue🙂 Dico che sfonderanno… credo di sì, quello che fanno loro non lo fa nessuno. Per il momento no dico altro… but more soon to come!

  17. ma ti pare che l’ho venduto? E’ li gelosamente custodito assieme a tutti gli altri, ma bello come quelle non ce ne sara’ piu’…

  18. ah boh..non seguo piu’ gli Eels da anni..e per il 14damn!😦

  19. Dopo una recensione così appassionata da fan amante cosa aggiungere alla bellezza struggente autenticamente soul/blues di uno dei più grandi in circolazione? Niente. Eels è uno dei pochi per cui oggi ancora rompo le scatole al prossimo che non lo conosce perchè lo ascolti. Mi fa piacere l’idea di contribuire alla diffusione di un moderno gigante, mi fa sentire parte di un tutto la sua musica, sa leggere con storie personali dentro le persone in modo universale come i classici.
    ciao chiarina e ancora complimenti E-Lover.
    (un altro E-Lover) silvano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...