All You Need is Bletz

 

john3

Ecco John, dietro le quinte del film “Magical Mystery Tour”. In un’altra immagine lo si vede passare davanti a una schiera di comparse in bikini infreddolite. Un freddo relativo visto che in Inghilterra le ragazze subiscono un training intensivo, sin da piccole, per imparare a girare ignude anche quando fuori sono -10 gradi. Anyway, troverete queste e molte altre immagini inedite dei Beatles alla fantastica mostra fotografica al Movieum museum, qui a Londra, fino al 12 luglio. 

Ci sono ritratti splendidi di tutti e quattro ma è sempre Lennon a svelare il suo lato più umano e reale. Lo vedi assorto nel suo mondo così distante, più che parallelo ma mai fingere. In un’immagine è seduto sul treno, guarda fuori dal finestrino, oltre il paesaggio e tiene appoggiata sulle gambe una Pentax, semi-pro. Non sapevo che in Giappone avesse comprato decine di macchine fotografiche e di quanto fosse concentrato su questa passione, tanto da dire: “I don’t mind talking to the camera, It’s people that throw me!” Come lo capisco.

Non vorrei ripetermi, ergo questo è il link per la recensione e galleria fotografica che ho scritto per Panorama.it. Comunque è incredibile, chi l’avrebbe mai detto che sarebbe stato possibile vedere ancora una collezione così vasta di immagini inedite dei Bletz? Ma sì i Bletz: John Lelo, Paul McCartley, Roy Roger… (non sono fumata, solo allibita dalle risposte alle domande di cultura generale nella casa del Grande Fratello)

 

 

12 commenti

Archiviato in Uncategorized

12 risposte a “All You Need is Bletz

  1. Veramente belle!
    Fino a John Lelo, Paul McCartley posso capire (ignoranza o dislessia?), ma per Roy Roger non trovo definizioni.

  2. ciao Lucien! Bè hai visto quando qualcuno ha saggiamente corretto Roy Roger con… Roger Moore???!!!

  3. Forrest Gamper

    Che fantastica iniziativa quella mostra fotografica!🙂 Carinissimo anche l’articolo per Panorama, Chiarina.
    PS: Ma dove li trovate tali strafalcioni sui Beatles?! lol
    Fanno la cultura generale ai Grandi Fratelli? Per fortuna l’unica emittente tv che riesco ancora a vedere è Iris…😀

  4. Quelli del grande fratello sarebbero veramente da picchiare…😀

  5. Forrest Gamper

    Casomai, lovlou, sarebbero da picchiare coloro che cantano canzoni che sono la morte dell’immaginazione!😀

  6. ciao a tutti! Caro Forrest gumper ma scusa chi è che canta canzoni che sono la morte dell’immaginazione?

  7. Già, Chiara, la stessa domanda che volevo fare io.😀

  8. Forrest Gamper

    Beh! Mi riferivo ad alcuni cantanti, cantautori e cantautorini pseudo-militanti di vecchia scuola socialmente impegnati (sic) che passano il tempo a frugarsi nelle tasche l’uno con l’altro😀
    Dopo tutto, lo stesso De André (che si ergeva a paladino degli umili e dei diseredati), post mortem è stato santificato ma era un “borghese”. Impegnato!? Ma a far che?
    Non conosco nessun figlio del popolo che abbia mai comprato un disco di De André perché i proletari veri capivano che non era uno di loro. Più probabile che negli anni 80 comprassero i Joy Division, i Rockets o i Krisma…
    Vi basta come spiegazione?😛

  9. oddio Gumper, mi son persa, non trovo la connessione col discorso ma forse sono rincoionita io (anzi lo sono sicuro).

    Il discorso di de Andrè comq in molti lo fanno anche per Lennon, che non avrebbe avuto il diritto di cantare “working class hero” perché lui di classe operaia non ne sapeva nulla… tanto per rientrare nel post. Io non ce la vedo questa grande contraddizione di fondo, voglio dire, se Lennon era middle class perché la zia che l’ha cresicuto (nella sua emotivamente devastante infanzia) era ben agiata, perché poi lui non può cantare working class hero per la classe operaia? Perché un figlio del popolo non può apprezzare una bella musica e basta? Capisco la coerenza e che uno può o meno riconoscersi nelle parole di un artista ma mi sembra che oggi ci sia chi è caduto in contraddizioni ben più gravi di queste… però ammetto de Andrè lo cosnoco poco, parlo almeno per Lennon!

  10. Forrest Gamper

    Hai perfettamente ragione, infatti. Perché siamo finiti in questo discorso?😀
    In effetti il mio è stato un ragionamento un po’ “talebano”. Ma questo è perché a volte la gente ragiona per compartimenti stagni (e mi ci metto anche io). Dipende dalle esperienze che si fanno…

  11. Nel vedere il Grande Fratello finalmente percepisco chiaramente il significato di “anello mancante”… Baci. Fabrizio.

    • ciao Fab, lo so che ti piace nominare il tuo nome vicino a quello dello zio tom ma guarda che mi ricordo di te😉

      Comunque allucinante no??? Posso capire due o tre ingnoranti ci sono sempre ma quelli sono in dieci a dire cazzate, viene qualche dubbio su come li selezionano…!!!
      bacio back!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...