This is Anvil!

 

Nel 1984 gli Anvil erano pronti a diventare una delle più grandi heavy metal band del pianeta… Lo dicono pure Lars Ulrich dei Metallica, Scott Ian degli Antrax e Slash all’inizio del documentario. Quando Steve “Lips” Kudrow, con quella faccia da matto suonava assoli impeccabili usando un vibratore al posto del plettro, Robb Reiner picchiava sulla batteria con precisione e potenza omicida, alle altre bands nel backstage era rimasto solo da domandarsi: “riusciremo mai ad essere grandi come loro?” Ma qualcosa è andato terribilmente storto e gli Anvil sono rimasti nell’ombra, dove, imperterriti, hanno continuato a inseguire il sogno rock’n’roll per 30 anni. Come dice Slash: “di bands che rimangono unite per tanto tempo non ce ne sono molte… The Who, Rolling Stones e gli Anvil” Più che un documentario sulla band, “Anvil! The History of Anvil” è un film sulla forza dirompente della speranza umana, sull’inseguimento della felicità che diventa, alla fine, più importante della felicità stessa. 

Se non ci fosse stato “This Spinal Tap” forse questo film non sarebbe mai esistito. Il paradosso è che il primo è una commedia del tutto inventata (mockumentary), quello che invece succede agli Anvil è dannatamente vero. Di citazioni se ne riconoscono una marea, compreso un fotogramma velocissimo sull’amplificatore Marshall “up to eleven”. Esilarante e commovente, romantico e blasfemo, questo film fa capire che se una band vuole sfondare deve trovarsi al posto giusto al momento e con un management, non dico giusto ma almeno decente. Il talento ci vuole ma non basta… E mi viene in mente una frase della grande Louise Bourgeois: “It is not much where my motivation comes from but rather how it manages to survive”. E’ sempre quella la parte più difficile, in tutto… 

postilla 11/04/09 Oggi è uscito il mio pezzo sugli Anvil sul Secolo XIX.

4 commenti

Archiviato in Uncategorized

4 risposte a “This is Anvil!

  1. Pingback: Anvil! The story of Anvil. Video

  2. Wow, grandioso!
    Chissà se lo distribuiranno mai
    nella terra dei cachi…

  3. Come potrai immaginare: sono mesi che lo aspetto.
    Dopo queste tue parole la cosa si sta facendo insopportabile.

  4. Cari Onan e Monty, questo film è davvero un MUST!!! qui è uscito al cinema da poco, magari presto potrete trovarlo in dvd. Tra l’altro, noi italiani, possiamo apprezzare al meglio le drammatiche bestemmie incensurate della loro “manager”…🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...