Lowlands: tra il mondo e Pavia

Finora non mi ero azzardata a parlare dei Lowlands per, diciamo, un piccolo conflitto di interessi, visto che il mio nome compare tra i credits del cd per aver messo delle backing vocals. Non in questo che vedete qui sopra. Ma io non c’entro proprio nulla con “The Last Call”, il piccolo prodigio di musica indipendente che questi 7 ragazzi si sono autoprodotti senza etichetta o management e poche lire, anzi eurisss. A cantare e scrivere tutti i pezzi è Edward Abbiati e “In Between” è una delle più intense, di certo quella a cui sono più legata per un milione di motivi. Edward sta “In Between” tra Londra, il resto del mondo che si è girato in ogni angolo e Pavia, dove oggi vive con la sua splendida famiglia. “In Between” tra il polveroso roots rock, l’Americana e l’asfalto della tangenziale illuminato da un tramonto inquinato. Mi fermo qui sennò dite che sono di parte ma l’album è bello e si sta facendo strada, i singoli vengono suonati nelle radio dall’Australia agli States passando per la Nuova Zelanda e l’Europa. Anche la stampa italiana comincia ad accorgersene, oggi su di loro è uscito questo pezzone sul sito del Corriere della Sera. Se volete saperne di più, questo il sito della band: Lowlands. A dimostrazione che nei sogni bisogna crederci e portarli avanti  con ogni sforzo… Go Eddie boy go!!!!! 

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “Lowlands: tra il mondo e Pavia

  1. Bel pezzo! Un bravo a ‘sti ragazzi più che promettenti.

  2. Pingback: Lowlands: tra il mondo e Pavia Video

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...