OASIS= (O)h, (A)scolta (S)to (I)nizio è (S)imile a…

E voi di che fazione eravate, Blur o Oasis? Quando imperversava la battaglia del Britpop e le due band si contendevano la championship, quando l’Inghilterra dava una risposta al grunge americano dei Nirvana rispolverando le sue forti radici pop rock e glam… Era il 1992, avevo 16 anni e stavo dalla parte dei Blur. Oggi ne ho 30, i Blur non esistono più, si sono evoluti la loro musica è andata in direzioni diverse (Damon Albarn coi Gorillaz, The Good The Bad and The Queen, Graham Coxon da solo)  ma continuo lo stesso a stare dalla loro parte. Anche se gli Oasis hanno avuto un brillante e interessantissimo debutto con Definitely Maybe e poi hanno continuato a sfornare singoli e album di successo, lo ammetto, non riesco a digerirli. Ok, giudicare la musica è una cosa e giudicare l’immagine di un cantante è tuttaltra ma in questo caso le due cose coincidono in qualche senso. Mi spiego. Mi riferisco all’ossessione di Liam Gallagher per i Beatles. Adesso, finché sono io a indossare gli occhialini da vista tondi e gialli alla John Lennon e mi metto davanti a Central Park a fare foto è ok, non sono un personaggio pubblico, il photoshoot non finisce nei principali magazine di musica, al più finisce sul desktop di mio padre che commenta ai colleghi “guardate quella deficente di mia figlia che imita John Lennon”. Le cose per Liam sono un po’ diverse. Le sue foto, le sue affermazioni, il modo in cui canta, la pronuncia, tutto è sempre riferito a Lennon e tutto diventa subito res publica. 

Vorrei pertanto chiedere a Liam: “ma non ti senti un coglione?” Solo che non l’ho intervistato per questo nuovo album dunque non ho potuto, per ora. Ma veniamo appunto al nuovo Dig Out Your Soul in uscita il 6 ottobre (intanto potete ascoltarlo per intero sul loro myspace). Le critiche lo hanno accolto positivamente, è un disco che va giù bene: un suono psichedelico e bello thick, progressioni melodiche interessanti, chitarre a volte incazzose altre delicate, passaggi da un tono maggiore a minore… ma perché non mi piace, eppure dovrebbe piacermi questa roba… perché non mi dice nulla di nuovo? Ci sono! Perché queste sono le stesse idee che hanno avuto i Beatles, Liam sta di nuovo facendo il verso a John, proprio come lo fa davanti a una macchina fotografica. D’accordo ispirarsi alla musica passata ma bisogna farlo con stile e portando qualche idea nuova. A me quest’album non da’ nulla. Lascio un varco aperto nel cervello per cambiare idea una volta che l’avrò meglio digerito ma ne dubito.   

E così alla fine del nuovo brano The Turning ecco che avanza un arpeggio, chi non conosce “Dear Prudence” dei Beatles magari può pure trovarlo geniale… però è identico, quasi fosse una citazione. Ma quest’album allora, è tutto una citazione. To Be Where Life Is  ha un suono di basso e un sound psichedelico scandito dal sitar… geniale! Sì, insomma, genialmente e totalmente copiato dal sound di Revolver, Tomorrow Never knows etc. Poi c’è Get Off Your High Horse Lady, dopo un secondo che l’ascolto scoppio a ridere, ma cavolo, l’idea iniziale su cui poi si basa tutto il tormentone della canzone è identica a High Heel Sneakers! il famoso pezzo rock blues rifatto da tutti ma proprio tutti i musicisti del secolo scorso (inutile dirlo, pure da McCartney). Poi ancora Waiting for The Rapture, scusate, ma l’inizio della batteria che incalza compatta con la chitarra non è identico a “5 To One” dei Doors?  Anche qui, l’idea copiata regge tutto il pezzo. Infine vorrei citare I’m Outta of Time, dedicato, indovinate a chi? Lennon! Ma dai! Eppure questa canzone dovrei adorarla, con queste progressioni così, appunto, lennoniane, Liam dice che ci ha messo solo 9 anni a scriverla (i Rutles almeno ci mettevano di meno)… invece mi irrita. 

Qualche giorno fa Liam esce con l’originalissima affermazione: “Aveva ragione Lennon. Siamo più famosi di Gesù Cristo. Saremo più grandi dei Beatles, se non di più”. Certo Liam, dai giochiamo a fare i Beatles, io faccio John che c’ho pure gli occhialini:

Liam: no io faccio John o non gioco!

Chiara: no cazzo io faccio John tu fai Ringo! 

Liam: ma tanto vinco io che c’ho pure Zak (il figlio di Ringo) che suona la batteria con me e tu no, pappappero! 

12 commenti

Archiviato in Uncategorized

12 risposte a “OASIS= (O)h, (A)scolta (S)to (I)nizio è (S)imile a…

  1. Sei un mito! Neanche io li ho mai potuti digerire più di tanto….Per quanto riguarda il mio post, non credo che ce l’avessi con Cat in particolare mentre scrivevo….sarà che quando sono scazzata non bado molto a quello che scrivo, neanche se lo faccio in un blog. Ero un po’ giù e ascoltare quella canzone di certo non mi aiutava….ma passa tutto.

  2. Ricordo che su John Lennon ne sai certamente più di me.
    Però, sarà che in questa musica non ho quasi mai cercato nulla di nuovo, sarà che reputo Lennon la figura più importante della seconda metà del secolo scorso, sarà che la citazione in questi termini la considero solo rispettosa celebrazione.
    Sarà.
    Ma ogni volta che sento I’m Outta Time mi devo fermare perchè sento quella roba lungo la schiena.

  3. I fan di Cliff Richard hanno accusato gli Oasis di aver copiato la loro “The turning”, contenuta nel nuovo album “Dig out your soul”, da “Devil woman” del 1976.

    Ahahah!!! Told ya!!!

  4. Diciamoci la verità, al pezzo di Cliff Richard non ci assomiglia per niente.
    Direi piuttosto che ha tralasciato i “riferimenti” ad Helter Skelter in In The Nature Of Reality.

  5. lennon

    ciao, vorrei solo dire che mi piacerebbe poter discutere di queste tue idee sugli oasis, sai perche’…… perche’ potrei portarti a vedere la situazione da un’altro punto di vista…..e sicuro nn cambieresti idea….. ma sicuro ne faresti un’altra interpretazione, dovresti informarti di piu’ su cio’ che dici, e faccio un appunto su cio che hai detto riguardo all’affermazione di liam, sai lui nn l’ha mai fatta, ansi e’ stata anche smentita!quindi magari sai quante altre cose nn sai correttamente, mi spiace, perche’ gli oasis sn davvero un ottima band…..ciao

  6. hello lennon, ovvio che il mio post è volutamente provocatorio… sono anni che seguo gli oasis e insomma, dei riferimenti di liam a lennon non se ne può più (musicali e non), dunque fosse anche stata smentita quell’affermazione c’è tutto il resto da tenere in considerazione… Detto ciò, non voglio sminuire l’amore di chi invece li considera un’ottima band, quelli sono sacrosanti gusti. Quest’ultimo album ai fan sfegatati è piaciuto ma a me sembra che non contenga proprio nulla degno di essere ricordato, nulla di nuovo, di interessante… mi pare. Ciao

  7. lennon

    hello chiarina, come gia ti ho detto io nn cerco di far cambiare idea a nessuno, detto questo, aggiungo una piccola cosa sul quel che riguarda liam vs lennon, effettivamente si nota questa estrema vita lennoniana in liam, pero’ la cosa e’ portata a livelli estremi solo dalla stampa, cmq detto questo, una piccola cosa la devi ammettere, sei un po’ prevenuta nei riguardi loro, perche’ sinceramente, quest’ultimo album e’ veramente bello, e il successo che sta avendo lo dimostra, e i’m outta time, per quanto possa essere ancora riferita a lennon, per quanto possa sembrare scritta da lui stesso, e’ davvero una song di livelli superiori, e’ da brividi, ed’e’ una canzone che da senzazioni forti, questo e’ il mio parere! saluti

  8. bè insomma, uno che chiama il proprio figlio Lennon un tantino ossessionato è! E secondo te era proprio necessario mettere alla fine di “Outta of Time” anche l’intervista a Lennon (l’ultima prima di morire)? non era già un tributo più che evidente? A me sembra che esageri. Però mi interessa sapere se c’è invece chi accoglie questo pezzo con brividi e sensazioni forti e lo rispetto. Comunque a me è sembrato che quest’album sia passato un po’ in sordina, non l’ho visto incluso in nessuna delle migliaia di classifiche di fine anno dei magazine di settore e non. E’ vero son prevenuta ma ti assicuro che quando si tratta di musica apro le orecchie a TUTTO e sono pronta a cambiare idea anytime, sulla musica… Sulla band, gli Oasis sono proprio tutto ciò che non mi piace, antipatici e arroganti per scelta, sfaldati al loro internocon Liam che nemmeno si presenta ai soundcheck.. hai letto la lunghissima intervista su Mojo a Liam a Noel mi pare in agosto o settembre? ciaoo

  9. lennon

    oi…….leggo proprio infervorare un sentimento respingente nei loro confronti…….,cmq io lo trovo eccezionale il finale con lennon,e poi sei poco informata anche qui, nn e’ stato liam a scegliere di inserirla…….ma gem,anche perche’ la registrazione era di quest’ultimo, cmq ora nn mi vieni in mente l’intervista di cui parli, se mi dai il link di dv posso trovarla te ne sarei grato, cmq se stai seguendo i loro ultimi movimenti in radio e tv, si dice tt tranne che siano arroganti,e per quanto rigurda l’album, io so’ il contrario, ci sn molti record che quest’ultimo ha raggiunto, come ho il link di dv l’ho letto te lo posto, poi basta guardare i sold out che i loro concerti hanno sfornato per dire,cavolo quanto sn ancora importanti per molti! ciao…….

  10. scusa ma chi è stato è stato a inserire l’intervista di Lennon, la cosa che conta è che ci sia no!? se Liam non voleva stai sicuro non ci sarebbe stata. L’intervista era su Mojo non so dove trovarla online sorry… ma insomma che ono antipatici mica me lo sono inventato io è il personaggio che a loro piace mostrare al pubblico. Quanto alle classifiche rolling stone non li ha messi manco entro i primi 50, su Mojo è entrato a pelo al 50esimo su Uncut nemmeno… è andato benino ma non ha proprio colpito. I sold out continueranno a farli perché hanno dei pezzi buoni strafamosi, che per me risalgono a molti anni fa però insomma non è un mistero che abbiamo un’ottima fetta di pubblico sono una delle band inglesi più popolari del mondo! lo sono anche i coldplay ma mi mettono più sonno del roipnol… dai lennon, de gustibus🙂

  11. lennon

    ……certo che lo ha voluto anche liam, pero’ era per specificare che nn e’ che lui sta la’ ad intripparsi il cervello solo per essere come il piu’ grande, cmq detto cio’…… e normale che contino i gusti, e per dare l’ultima spolverata di cacao su questa fetta di sito che abbiamo uccupato, ce’ da dire che l’album e’ uscito il il 3/6 ottobbre,quindi i record lasciano il tempo che trovano,un saluto

  12. ..ma ti dirò che le classifiche lasciano sempre il tempo che trovano per quel che mi riguarda.. e pure le critiche dei giornalisti! come vedi mi do’ le zappate da sola🙂 però le critiche argomentate a volte possono essere spunto di riflessione.. sometimes.. saluti right back at you

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...