London’s always burning

Sono passati più di due mesi dall’incendio di Camden Town ma camminando per il mercatino si sente ancora un po’ di puzza di bruciato. Ancora molti edifici sono visibilmente danneggiati, come il celebre pub Hawley Arms, il preferito da tipe come Amy Winehouse e Kate Moss. Sull’insegna appesa c’è scritto: “Siamo devastati da quel che è successo a Camden ma ci auguriamo di riaprire al più presto”. Secondo quanto detto dalla polizia la maggior parte delle attività andate distrutte non erano coperte da assicurazione e pertanto i piccoli imprenditori non avranno le possibilità economiche per ricostruire. Ci manca solo che ora ricoprano Camden di Burger King e Starbucks così subirà la mazzata finale. Sì perché già la vecchia magia del mercatino si era persa da un pezzo, anche se non è quello che pensano i turisti (per la maggior parte italiani) che imperversano ogni fine settimana. Sempre più negozi acchiappaturisti, mentre le bancarelle dei veri vestiti vintage diminuiscono e quelle che rimangono aumentano oscenamente i prezzi. Camden è ormai anche una delle zone più dodgy di Londra, (ovvero losche), che vanta della fantastica media di uno spacciatore ogni due metri. Temo per il futuro di Camden e pure per il presente mentre il mio acuto sesto senso mi dice che la Winehouse ha già trovato un altro pub di fiducia in cui sfinirsi.

Foto © Chiara Meattelli

 

 

9 commenti

Archiviato in Uncategorized

9 risposte a “London’s always burning

  1. Jeff

    Appena scovi il nuovo pub dove va Amy faccelo sapere🙂
    Mi dispiace per Cadmen, am forse c’è una ragione per quel che è accaduto, e forse con la ricostruzione anche se si perderà il vecchio fascino magari si allontaneranno anche i tipi loschi, chissà …

  2. mmm la vedo dura Jeff. L’incendio non ha distrutto tutto il mercato ma solo una parte e la ragione per cui è successo è semplicemente che le case qui son fatte di cartone (e marzapane)! Il mercatino aveva già subito un enorme cambiamento poco fa con l’apertura di nuovi negozi… gli spacciatori rimangono e a camden sono anche molesti purtroppo.

  3. Jeff

    si, ma tu dai loro da dire😛

  4. Camden mi è proprio piaciuto…andai anche al mitico Dublin’s Castle a vedere un concerto e se si rovinasse tutta quell’atmofera mi dispiacerebbe davvero.
    Non vedo l’ora di tornare a Londra…

  5. LUCIANO

    Ti ho letto su Rolling Stone (maggio 2008)- ” Scarlett Johansson quella con la bocca canta pure”-. Articolo come sempre di buon contenuto tecnico , piacevole , puntuale e spiritoso.
    Complimenti.

  6. hey grazie luciano, mi commuovi! ma non vale perché sei di parte🙂
    Non parliamo di quello che può fare scarlett con la bocca che potrebbero leggerci dei minorenni… scusate non ho resistito. bisognerebbe aprire un altro post a proposito del disco della Johansonn… magari aspettiamo che esca l’album tra qualche settimana😉

  7. Edward

    Camden per me era morta già a fine anni 90 quando tra le bancarelle spuntava il logo della VISA e della AMERICAN EXPRESS.

    “Everything dies, that’s a fact…but maybe everything that dies some day comes back”
    BS (not bullshit though)
    maybe…
    salutami la mia città

  8. PaolaMerryGoRound

    azz… veramente uno scandalo, l’incendio di Camden.. e non solo perche’ sono italiana dico: conspiracy theory! Parliamone? Be cominciamo dalle imprese di costruzione che tra non molto saranno annunciate per il re-development della zona… tristezza! Belle foto.. devo farci un giro per di la’. Sono a Londra dino a martedi’ 29. Ci sei?

  9. Paolinide ti credevo in Asia!! Bentornita! Ci sono, ci sono, fatti sentire! Riguardo le conspiracy theories, quelle ci sono sempre e spesso sono territori un po’ difficili da verificare ma se ne può parlare come no…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...